gli ipse dixit di Pechino 2008 – Francesco D’Aniello: “Non c’è paragone tra i mondiali e un podio alle olimpiadi”

Francesco D’Aniello (argento nel tiro a volo due piattelli)

“Ad un certo punto ho creduto anche nell’oro quando Eller, fortissimo, è partito con un doppio zero, ho detto mah, chissà che non ci sia qualche sorpresa. Però lui è un grande ed ha reagito da grande, come reagiscono i grandi, e ha tirato in fondo benissimo. Ad un certo punto ho sentito il fiato sul collo del cinese che m’aveva raggiunto e lì è stata un pò dura. Però sono riuscito a chiudermi come so fare, a non pensare a nient’altro e tirare una coppiata alla colta come son stato abituato a fare ed è andata benissimo. Il mondiale c’è ogni anno e può vincere chiunque. L’olimpiade, andare sul podio, si avvera dopo un lungo cammino, dopo una qualificazione molto serrata e poi raggiungere il podio non c’è paragone”.

dal Tg5 ore 13 del 12/8/2008 servizio di Edoardo Grassi

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: