gli ipse dixit di Pechino 2008 – Alessia Filippi: “Ne manca una poi dopo vado in vacanza anch’io”

Alessia Filippi (dopo la qualificazione per la finale degli 800 sl)

“Le sensazioni all’inizio non erano ottime, la nuotata era un pò strana. Io sono una che deve prendere ritmo, lo prendo un pochino dopo, lo avete visto e lo sapete. Mi ha un pò sconvolto la gara l’americana accanto a me che è partita veramente forte. Non so se poi magari sono andata piano io i primi 400, i passaggi non li so ancora. E’ partita troppo forte, infatti mi ha un pò spiazzato. Però va bene, sensazioni buone. Non so quanto posso andare sotto perchè sinceramente non è che l’ho fatta proprio piano, ho abbastanza tiracchiato… magari sull’ultimo 100 ho guardato se c’erano altre ragazze accanto e ho visto una ragazza in corsia 1, non so chi era sinceramente. Adesso c’è un giorno di stop, anche perchè stamattina ho fatto i 200 e l’ho accusato un pochino. Comunque abbiamo fatto un’ottima staffetta e siamo contente perchè stiamo facendo squadra, contentissime. Solo che bisogna riconcentrarsi, ne manca una poi dopo vado in vacanza anch’io. L’inglese la vedo molto molto bene, poi anche mentalmete dopo aver vinto i 400 sicuramente vorrà vincere gli 800, però non siamo meno anche noi, ce ne sono altre 7 quindi deve stare attenta, come dobbiamo stare attente tutte quante”.

dalla diretta di Raisport del 14/8/2008 intervista di Elisabetta Caporale

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: