gli ipse dixit di Pechino 2008 – Aldo Montano: “Un match da ricordare, bello da vivere”.

Aldo Montano (bronzo nella sciabola a squadre)

“E’ bello ritrovare le sensazioni di Atene, è stato un match da ricordare, bello da vivere. Sono una bestia da finale, essere sotto e romontare mi motiva. Finalmente ho battuto Pozdniakov: a volte serve fortuna, nell’individuale ero 14 pari ed è andata diversamente. Contro i russi avevamo paura, se perdi la finale per il bronzo resti senza niente. Lasci Pechino con la coscienza a posto: ci metto tutto l’impegno ma non sono una macchina, non sono la Vezzali. Il futuro? Ho bisogno di tempo per decidere. Non voglio, oggi che sono contento, rimangiare quello che ho detto quando ero triste, dopo l’individuale. Vediamo se ci sarà un lavoro nuovo, che saprà stimolarmi, o se qualcuno mi farà cambiare idea. Al momento sono senza maestro”.

da La Gazzetta dello Sport del 18/8/2008 articolo di Luca Chiabotti

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: