gli ipse dixit di Pechino 2008 – Tania Cagnotto: “Anche se avessi fatto la gara della vita, non sarei arrivata sul podio”

Tania Cagnotto (5° posto nella finale dei tuffi trampolino 3 mt)

“Sono triste ma non piango, Anche se avessi fatto la gara della vita, non sarei arrivata sul podio. I punteggi sono andati alle stelle e davanti sono arrivate le più forti. Nemmeno stabilendo il mio nuovo record avrei migliorato la posizione. Non ho dormito, mi sembrava di impazzire, volevo scappare. Po, però, ho dato il massimo. Papà è contento, davvero non potevo fare di più. Ho preso due bronzi ai mondiali perchè la Pakhalina ha sbagliato. L’avevo detto che, se fosse rimasta sempre al suo livello, per me non ci sarebbe stata alcuna possibilità. Purtroppo è stato così. Del resto, ha i cefficienti più alti dei miei. Cambierò il secondo salto, quello da 2,8 di difficoltà, per poter puntare a un punteggio più alto”.

da La Gazzetta dello Sport del 18/8/2008 articolo di Gennaro Bozza

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: